Tecniche di cadute

Le Cadute (Ukemi Waza)

 

Nel judo, le cadute al suolo sono frequenti, per questo viene praticato su meterassine che assorbono una grossa parte dell'impatto del corpo con il suolo, ma oltre alle materassine per poter evitare i traumi derivanti dalle molteplici cadute, agli allievi vengono insegnati degli esercizi che li permettono di cadere agevolmente senza alcun trauma, questi esercizi prendono il nome di cadute. Le cadute o Ukemi sono alla base dell'insegnamento del Judo, esse vengono praticate quotidianamente partendo da un esecuzione lenta e progressivamente si arriva ad esecuzioni in acrobatica, in questo modo, gli allievi assumono una totale padronanza e controllo sia della fase aerea che della fase dell'impatto con il suolo. Vi sono tre forme diverse di cadute: indietro, laterale e avanti.

 


Caduta Indietro (Ushiro Ukemi)

Si parte dalla posizione shizen tai, stendendo le braccia in avanti all'altezza delle spalle con i palmi delle mani rivolti verso il basso. Si flettono le gambe, si inarca leggermente la schiena, si piega in avanti la testa in modo da fissare con lo sguardo il nodo della cintura e avendo cura di non farla mai toccare a terra. Si lascia cadere all'indietro, e nell'attimo in cui tutta la schiena tocca a terra si batte con le braccia sulla materassina cercando di non allontanarle dal corpo, le gambe si sollevano unite rigidamente senza piegarsi.

 

Caduta Laterale (Yoko Ukemi)

Viene effettuata sia sul lato destro (Migi Yoko Ukemi) che sul lato sinistro (Hidari Yoko Ukemi).

Per l'esecuzione a destra (Migi Yoko Ukemi), si parte dalla posizione shizen tai, stendendo il braccia destro in avanti all'altezza delle spalle con il palmo della mano rivolto verso il basso. Poi fa scivolare la gamba destra verso la sinistra e contemporaneamente si scende sulla gamba sinistra fino a toccare con la natica destra sul tallone sinistro. A questo punto, si sposta il peso del corpo sulla destra e si lascia andare al suolo, quando tutto il fianco destro tocca terra si batte sulla materassina con il braccio destro cercando di non allontanarlo dal corpo, le gambe si sollevano unite rigidamente senza piegarsi. Per l'esecuzione a sinistra (Hidari Yoko Ukemi) bisogna effettuare tutti i movimenti descritti a sinistra.

 

 

 

 

Caduta Rotolata in Avanti (Zempo Kaiten Ukemi)

Questo tipo di caduta, come quella laterale, si esegue sia a destra che a sinistra.

Per effettuare l'esecuzione a destra, si parte da Migi Shizen Tai si poggia la mano sinistra  sul tappeto davanti al piede sinistro. La mano destra va all'interno delle gambe,la schiena è leggermente curva e la testa tra le spalle. A questo punto si spinge in avanti e si lascia rotolare sul braccio destro, quando il fianco sinistro tocca il tappeto si batte il suolo con il braccio sinistra.

 

 

Caduta Frontale in Avanti (Mae Ukemi)

Si parte dalla posizione Shizen Tai, si irrigidische il busto, gli avambracci e le mani formano un unico corpo come una tavoletta e si portano alti in modo che le mani stiano all'altezza del viso, poi si ci lascia andare, quando le mani e gli avambracci toccano il suolo si flettono sul braccio fungendo da ammortizzatori.